TRAVELLERS CAMP 2014

 

31 – 1 -2 GIUGNO 2014

ENTRI SCONOSCIUTO ESCI IN FAMIGLIA

LA VAL MAIRA  è una valle incontaminata , bellissima .

Non voglio descriverla , non capirete e sarebbe limitato                                                                        …..ANDATECI……

Siamo arrivati alle 23,30 dopo una giornata allucinante (rottura della guarnizione del filtro dell’olio in autostrada ) stanchissimi dopo 1 ora di stradine strette buie e freddo montano e siamo stati accolti dai due proprietari ALFIO E INES come due figli ritornati da un lungo viaggio .

Al campo conoscevo tutti ma non conoscevo nessuno , conoscevo il loro profilo facebook , avevo parlato con loro molte volte tramite una tastiera , ma la loro voce o il loro volto a me erano pressochè sconosciuti.

All’inizio si è un pò titubanti , tutti sono affiatati , e tu sei ….. uno sconosciuto arrivato nella notte.

La cosa meravigliosa , che ci ha fatto amare immediatamente il TRAVELLERS CAMP , è il rapporto che si crea con le persone immediatamente . tutti sullo stesso piano , tutti uguali e con la voglia di socializzare e fare amicizia con tutti .

Subito ho riconosciuto LEONARDO SCUDELLA , ” il mio guru ” di Motoviaggiatori .net , ho parlato con lui molte volte , ho ricevuto “eleganti cazziatoni” per idee sbagliate , discusso di tutto , ma averlo davanti è un’altra cosa : EMOZIONANTE .

Poi in ordine sparso TOTO ALEO  E GISELLA   e la loro mitica frase , ormai mio mantra : QUESTA HO E CON QUESTA VADO . ( con quel barbone e cappellino di lana ho fatto fatica a riconoscerti ) SCICCAREDDA ( spero sia scritto così ) è inconfodibile .

DONATO NICOLETTI   l’unico già conosciuto di persona , l’enciclopedia 3 cani del viaggio , sentirlo parlare ti fa sentire piccolo per il pozzo di conoscenze che snocciola come se niente fosse , ma allo stesso tempo ti fa sentire importante , ti fa capire che ogni uno può insegnare e imparare indipendentemente dalle esperienze . E’ DAVVERO UN GRANDE !!!

A NON DIMENTICHIAMOCI E’ LUI IL FAUTORE DEL TRAVELLERS CAMP.

TOTO’ LE MOTO’ , l’architetto più ” fulminato” che abbia mai visto , una simpatia travolgente e una grandissima autoironia .

La sua presentazione del suo viaggio a Samarcanda è stato un perfetto connubio tra racconto di viaggio ,anche crudo e una grandissima autoironia . molto molto interessante e coinvolgente .

ALESSANDRA  che dire ….mi spiace soltanto di essere troppo grande per essere un suo allievo … un peperino tutta simpatia ed energia … TOTO’ & ALE  proprio una bella coppia .

LIVIO ,  ultimo ma non per importanza ; ho passato più serate a chiacchere con lui , di quelle con Anna . Parlare di “filosofia ” di viaggio sotto le stelle non ha prezzo .

Al TRAVELLERS CAMP  non è importante che mezzo guidi , che attrezzatura tecnica possiedi , ma è importante solo lo spirito con cui le affronti .

Durante la sera i “””più meritevoli “”” raccontano le proprie esperienze e condividono le emozioni del viaggio il tutto in una tenda indiana …..spettacolare .

Questo non è la peculiarità di questo campo , diciamo che è il companatico. il piatto forte viene rappresentato dal rapporto che si crea con i suoi partecipanti.

Puoi aver visto il mondo oppure fatto il giro del lago Maggiore , tutti sono uguali e tutti ti trattano come un amico , un amico di cui si hanno perso le tracce con cui non vorresti mai smettere di parlare , passando da un argomento all’altro in maniera spontanea .

In questo weekend ho capito che il mondo non fa così paura , che le persone buone esistono e portando il SORRISO sempre con s’è si può andare lontano.

 

Se non siete venuti avete perso un weekend meraviglioso , uno tra i più belli della nostra vita .

Ho parlato con molti , con alcuni ho legato di più con altri di meno , ma spero , anzi sono sicuro che nei prossimi incontri la nostra amicizia/conoscenza non potrà che aumentare .